Fabrizio Corona VS Barbara D’urso: una nuova “antipatia”.

14 dicembre 2009

Oggi a Pomeriggio 5 Fabrizio Corona ha fatto sentire la sua voce: e che voce! Non ha perso tempo in giri di parole e ha pubblicamente attaccato la conduttrice Barbara D’Urso.

Si parlava proprio di lui, con ospite in studio Beatrice Baratto, la giornalista del Secolo XIX che ieri ha affermato a Domenica 5 di essere stata raggirata da Corona, quando interviene al telefono l’incriminato, furioso come sempre.

Nell’attacco alla D’Urso non si è risparmiato e le ha detto: “Ti sto regalando lo share che volevi. Oggi è iniziata una guerra contro di te, non sai quanti soldi ti toglierò”.

Corona la accusa di aver fatto vedere il figlio Carlos in tv senza il suo consenso, di aver dato voce e spazio a quella giornalista senza avere prove. Ma la brava Barbara non si è fatta certo intimidire, lei si dissocia sempre quindi questo non è un problema che la riguarda. Per quanto concerne invece la storia del figlio, Barbara dichiara: “prima di farlo vedere la redazione si è accertata che il bambino fosse affidato alla madre Nina Moric ed è stata lei stessa a chiedere di far entrare il bambino in studio per salutare il pubblico”.

Certo che questo Barbara D’Urso proprio non se lo aspettava e non ha perso l’occasione per scusarsi per il momento di bassa televisione!


Corona non si presenta e la D’Urso si arrabbia!

14 dicembre 2009

Ieri a Domenica 5 doveva esserci Fabrizio Corona, atteso in studio per parlare del suo processo e della sua condanna a tre anni e otto mesi per estorsione e tentata estorsione. La prima parte della puntata è stata dedicata proprio a Corona, che pochi minuti prima della messa in onda ha telefonato dicendo che non ci sarebbe stato a causa di un’infezione alla mano, quella stessa mano che ha ben pensato di scagliare contro una parete dello studio di Matrix qualche giorno fa, quando la sua maleducazione aveva fatto surriscaldare perfino Alessio Vinci, conduttore del talk show di approfondimento giornalistico di Canale 5, che così furioso non si era mai visto prima!

Ma la buona Barbara lo sa, “the show must go on” e così è stato, il talk è proseguito benissimo anche senza il suo protagonista e forse è stato anche meglio così.

Interviere telefonicamente a sorpresa Gabriella, la madre di Corona in un commovente tentativo non riuscito a difesa del figlio nel quale dava la colpa alla società e al mondo di oggi se Fabrizio ha fatto ciò che ha fatto. Ribadisce poi l’ingiustizia della sentenza.; che in Italia succedano cose ben più gravi infatti è innegabile e tre anni e otto mesi sono davvero troppi in confronto ai due mesi o anche meno dati a soggetti che di male ne hanno fatto veramente.

Interviene al telefono anche una giornalista, Beatrice Baratto, che dichiara di essere stata contattata da Corona che le avrebbe promesso di farla partecipare ad un famoso programma televisivo pomeridiano e di darle una rubrica fissa su un famoso settimanale di gossip, dietro il pagamento di una somma da parte sua. Anche lei lo ha denunciato.

Durante il pomeriggio poi arriva una segnalazione secondo la quale Fabrizio non sia in ospedale bensì in una discoteca a fare un’ospitata, dove avrebbe anche parlato male della trasmissione a cui era stato invitato.

Ma se il cattivo Fabrizio è stato condannato perché è ancora in libertà e se la spassa nei locali?

Quasi sicuramente sentiremo parlare di lui ancor di più quando sarà dietro le sbarre, se mai ci arriverà… infatti non perderà occasione per farsi notare come ha già fatto in precedenza e come solo lui sa fare!


Maurizio Costanzo saluta dal Parioli: stasera il sipario cala sul talk show più longevo della TV italiana.

9 dicembre 2009

Ne è passato di tempo da quel 14 Settembre 1982, quando andò in onda la prima puntata del talk show più famoso della tv italiana, il Maurizio Costanzo Show. Sono trascorsi ben 27 anni e oggi in seconda serata verrà trasmessa l’ultima  eccezionale puntata del programma, tanto famoso e tanto seguito, che stasera chiuderà i battenti.

Maurizio Costanzo ringrazia Silvio Berlusconi e il figlio Piersilvio, vice presidente Mediaset, dicendo: “grazie perché mi hanno lasciato sempre l’assoluta libertà nella scelta degli ospiti e nella conduzione del programma”.

Piersilvio risponde: “Costanzo mi ha visto ragazzo e mi ha insegnato molto: la mia riconoscenza nei suoi confronti è totale. Condivido la scelta di dire stop, frutto della lucidità di un uomo che sa quando deve cambiare. Gli formulo i più cari auguri per le sue nuove attività in tv, dove riuscirà a stupirci ancora una volta”.

E' del 2008 il libro + DVD che ripercorre i migliori momenti delle quasi 4.400 puntate del Maurizio Costanzo Show.

Dal salotto di Maurizio sono passati negli anni moltissimi ospiti tra personaggi molto famosi, meno famosi e persone comuni e gli intervistati sono stati oltre 32.800.

Molti sono i personaggi lanciati proprio da Maurizio durante il suo show, che oggi godono di un grande successo: Vittorio Sgarbi, Enzo Iacchetti, Platinette, Claudio Bisio, Ricky Memphis e Giobbe Covatta in primis. Quest’ultimo vanta il record delle presenze al MCs con ben 176 partecipazioni!

Maurizio è sempre stato molto attento anche alle campagne per il sociale, un programma seguito come il suo, infatti, poteva fare molto per dare aiuto in vari campi.

Memorabile è la sua amicizia col giudice Giovanni Falcone, anche lui ospite delle sue trasmissioni. Il suo impegno contro la mafia lo portò nel mirino di Cosa Nostra, che tentò di ucciderlo in un attentato con un’autobomba vicino al Teatro Parioli, il 24 Maggio 1993.

L’ultima sarà una puntata tradizionale e ospiterà oltre ad Alfonso Signorini, Katia Ricciarelli, Afef, Andrea Camilleri, Raffaele Morelli, Gino Strada, Enzo Iacchetti. Dal Parioli Costanzo lancia un arrivederci, infatti non ha la minima intenzione di andare in pensione! Torna alla Rai dove si vocifera sarà autore di un programma dal titolo “Futuro senza passato” dedicato alla storia della televisione pubblica italiana e condotto da Enrico Vaime. Gli facciamo un grande “in bocca al lupo!”.

Nel frattempo si parla di un erede… Alfonso Signorini? Magari!